Lo Ska Club del Rototom Sunsplash si consolida come uno degli scenari più potenti dove passare le calde notti d’agosto attraverso stili che raggruppano dal proprio rocksteady a ritmi in cui le note jazz si fondono con il soul. Artisti e gruppi d’origine britannico, giapponese, giamaicano, belga e tedesco si succederanno nel palco che vede anche una forte influenza spagnola.

Tra i personaggi che formano quest’anno la programmazione dello Ska Club, risaltano nomi come Prince Fatty, che spartirà lo scenario con Winston Francis, giovedì 20 agosto.
Nato a Kingston nel 1948, Winston Francis fece parte della Carlos Malcolm’s Afro Jamaicans band, con la quale viaggiò per gli Stati Uniti e i Caraibi durante la decade dei ’60. Membro inoltre di formazioni storiche come The Sheridans o The Mellotones, alla fine degli anni ’60 conseguì registrare come solista nel leggendario Studio One de Clement ‘Coxsone’ Dodd il suo album d’esordio “Mr. Fix-It”. Durante la sua carriera, che include collaborazioni con leggende tipo Bob Marley o Bunny Wailer, iniziò un fruttuoso tour per il Regno Unito che lo consacrò a livello europeo.

In quanto a Prince Fatty, per i fanatici del reggae si tratta senza dubbio di uno dei pionieri della generazione post-internet. Il suo modo avanguardista di lavorare con il reggae della vecchia scuola, il soul e i ritmi latini hanno dato ai suoi pezzi uno stile unico e caratteristico che lo ha reso molto popolare a livello internazionale.

 


Winston Francis & Prince Fatty.

Tra i maestri che formeranno parte della programmazione di quest’anno risalta il britannicoAndy Smith. Di fatto, fu il primo a editare un disco multi-genere in una compagnia multinazionale. La sua prima uscita della celebre serie “The Document” vide la luce nel 1998 e riuscì a sancire il suono di un’intera generazione. Da allora le sue collaborazioni non hanno mai cessato e sempre con differenti sfumature musicali che gli valsero un riconoscimento e un prestigio mondiale. Nella sua carriera inoltre spiccano le collaborazioni che realizzò nei primi due dischi dei Portishead.

Arriva quindi il tocco esotico da parte dei giapponesi Masa (Rock-A-Shaka). Il suo marchio discografico Drum and Bass si fece conoscere ad Osaka per editare materiale raro ed inedito di artisti di un certo livello come Prince Buster, Lee "Scratch" Perry, Alton Ellis o Sonia Pottinger, tra molti altri. Sarà presente al Rototom Sunsplash sabato 15 agosto, accompagnato dal suo collaboratore abituale, DJ Ash, che preparerà sicuramente materiale nuovo per l'occasione.

 


 Masa. Foto: Rototom Sunsplash.

Altre due figure tra i massimi esponenti della tradizione britannica che si esibiranno al Rototom quest'anno, sono il dj Earl Gateshead, conosciuto per i numerosi spettacoli nei club londinesi più in voga e per una amplissima collezione di dischi che va dai ritmi giamaicani & blues fino ai suoni più moderni contemporanei; così come Natty Bo, il cantante dei geniali Top Cats, uno dei migliori gruppi ska della Gran Bretagna, conosciuto internazionalmente per le sue combinazioni di musica tradizionale giamaicana con la fusione della cultura cubana. Entrambi saranno presenti sul palco i giorni 16 e 17 di agosto.

 


Natty Bo & Earl Gateshead. Foto: Tato Richieri.

The Tighten Up Crew (UK) con il dj Mistah Brown e Tim P plus Champian al microfono; oltre a Wassie One, che tra gli altri meriti è riuscito a riportare la cultura sound system nel sud di Londra, si esibiranno nello Ska Club rispettivamente il giorno sabato 22 e venerdì 21.
 
Ricca rappresentazione spagnola
Lo stretto legame tra la Spagna e la cultura ska rimarrà evidente anche in questa edizione del festival. Per il momento, delle 21 conferme arrivate, sono nove quelle che hanno un accento spagnolo.

Così nella programmazione figurano i madrileni Oldies But Rudies (giovedì 20), il Sound System madrileno formato da Dolfo y Rude-Yorch. Avidi collezionisti, sono specializzati nella musica giamaicana dei fine anni ’60, inizi dei ’70; nelle loro sessioni musicali si mescolano ritmi ska, rocksteady e reggae con canzoni proprie cantate sopra versioni strumentali a ritmi giamaicani, senza perdere lo spirito dei primi suond system. JahMaik & Friends (sabato 22) oLord Toaster (venerdì 21), collaboratori abituali del Rototom Sunsplash e amanti della musica nera in tutte le sue varianti, sono altri nomi che si sommano alla line-up dello Ska Club.
 
I valenziani Scorching Dynamite Sound, che accostano lo ska più esplosivo con il rocksteady, l’early reggae dei primi sound system giamaicani e il rhythm’n’blues, suoneranno allo Ska Club sabato 15. Los Primos del Ska, anch’essi valenziani, prenderanno parte sabato 21, mentre il gruppo di Castellòn Vinaròs Tropical Crew, che hanno ampliamente confessato la loro passione per la musica nera quanto ai suoni giamaicani più classici, saliranno sul palco sia domenica 16 che mercoledì 19. I catalani Blackup (lunedì 17) e la Gramola Tapiola(mercoledì 19), così come Charlie Mondadientes (sabato 15) che può vantare di una ricca esperienza tanto per la miglior musica nera quanto per le tonalità della musica giamaicana, saranno le altre figure che si aggiungono alla line-up di quest’anno.

 

Leave a comment