Pirati dei Caraibi è senza dubbio uno dei franchise più importanti tra quelli Disney.

Basata sull'omonima attrazione dei parchi Walt Disney la saga è composta da 5 film e si è poi sviluppata nel tempo in fumetti, romanzi e altri media.

La vendetta di Salazar, quinto capitolo della saga vede tornare come protagonista il pirata Jack Sparrow, interpretato da Johnny Depp.

Dopo il clamoroso successo al botteghino del primo film (634 milioni di dollari incassati a discapito di un budget di 140 milioni) le avventure del pirata più amato in ambito cinematografico hanno avuto seguito con tre sequel non altrettanto riusciti dal punto di vista critico, ma tutto sommato godibili.

Nel corso degli anni i protagonisti di Pirati dei Caraibi hanno dovuto affrontare diverse maledizioni, in questo quinto episodio la vita del Capitan Sparrow si trova ancora una volta messa in pericolo da un altro maleficio, questa volta legato al terrificante macellaio dei mari, il capitano Salazar (Javier Bardem), costretto a una vita da reietto proprio a causa del noto pirata.

L'unico modo per sfuggire a questa maledizione è presto spiegato: trovare il tridente di Poseidone, oggetto mistico in grado di annullare qualsiasi maleficio.

L'oggetto in questione è ambito da praticamente tutti i protagonisti del film seppur per ragioni diverse. L'unica a sapere o almeno a credere di sapere l'esatta posizione del Tridente è una giovane astronoma Carina Smyth (Kaya Scodelario) condannata a morte perché considerata una strega per la sua spiccata intelligenza.
Da sempre cerca di onorare la memoria del padre che non ha mai conosciuto e del quale le rimane solo un diario, contenente appunto i segni per decifrare la mappa che porta al tridente.

La sua nemesi maschile viene interpretata brillantemente da Brenton Thwaites nelle vesti di Henry Turner figlio del leggendario Will Turner (coprotagonista della prima trilogia), il quale ha bisogno del Tridente per salvare dalla maledizione il Padre imprigionato nelle profondità del mare al comando dell'Olandese volante.

I due giovani riescono a convincere Jack Sparrow nel partire per l'ennesima avventura in cui si scontrerà anche con nemici passati.

Ritroviamo infatti Hector Barbossa (Geoffrey Rush) come sempre indeciso se spalleggiare il suo vecchio capitano o offrirlo in pasto agli squali.

Il film La vendetta di Salazar si propone più come una sorta di reboot che come un sequel restando pur sempre fermamente ancorato alla storyline principale.

In Pirati dei Caraibi 5 infatti oltre al veterano Jack Sparrow (in cui finalmente spiegano l'origine del nome “Sparrow”) vediamo dei prestigiosi camei dei vecchi protagonisti Will Turner (Orlando Bloom) ed Elizabeth Swann (Keira Knightley) che probabilmente ritroveremo nel 6 capitolo.

Il quinto episodio riesce perfettamente a ricreare quelle atmosfere tanto care ai fan che erano mancate nel quarto capitolo. Aggiungendo effetti speciali spettacolari (sono passati 14 anni dall'uscita del primo film ) e una caratterizzazione maggiore dei personaggi secondari, trasformandoli da semplici gregari di Jack Sparrow a comprimari della storia.

In definitiva, Pirati dei Caraibi: La Vendetta di Salazar è un ottimo capitolo della serie, il quale riesce nell’arduo compito di rinnovare la saga pur avendo una trama semplice e lineare.

E’ molto ricco di tensione e momenti di approfondimento dei personaggi, e potrebbe invogliare alla visione anche coloro che non conoscono la saga. L’approfondimento delle storie dei personaggi dà un tocco in più a questa produzione, così come il ritorno di personaggi e la risoluzione di episodi passati.

 

 

 

Leave a comment